Paesino abbandonato di California – Gosaldo

CaliforniaDifficoltà Turistica Itinerario naturalistico Itinerario storico Itinerario invernale Itinerario autunnale

Regione: Veneto
Luogo
: Dolomiti / Dolomiti di Feltre e delle Pale di San Martino / Gruppo Pale di San Martino-Feruc / Gruppo delle Pale di San Martino.
Partenza: Stradina sentiero “La montagna dimenticata” che porta ai paesetti di Pattine e Mori, raggiungibile percorrendo la strada provinciale 2 che dal Lago del Mis porta a Gosaldo. Percorrendo la strada provinciale 2, alla fine della Valle del Mis ci si imbatte sulla sinistra al rudere decadente di una vecchia casa in pietra, oltrepassato il quale, sul margine destro della provinciale c’è un capitello e un grande cartello in legno del Comune di Gosaldo. Proprio in questo punto, sulla sinistra inizia la stradina asfaltata, che oltrepassa il fiume su di un stretto ponte in legno e diviene quasi subito sterrata, la quale porta a Pattine e Mori (46°12’40.52″N 11°59’20.80″E). Attenzione non ci sono parcheggi, bisogna trovare posto più avanti ai margini della provinciale stessa, oppure attraversando il ponte e percorrendo la stradina fino a trovare qualche spiazzo disponibile.
Disponibilità di parcheggio: Scarsa, qualche spiazzo disponibile lungo la stradina o la provinciale stessa.
Difficoltà percorso: Turistica.
Motivazioni: Naturalistiche / Storiche.
Quota massima: California, 650 m.s.l.m.
Tempo percorrenza: 15 min. (sola andata).
Dislivello: 35 metri.
Pendenza media: 4%.
Lunghezza percorso: 1,73 km. (sola andata).
Neve/Ghiaccio: Nei periodi invernali e primaverili (dicembre-maggio).
Periodi consigliati: Inverno / Autunno.
Ultimo sopraluogo: 03/06/2014
Visualizza su Google Maps

barra2

Consigli: La passeggiata al paesino abbandonato di California è raccomandata nei periodi invernali e autunnali, non per forza in giornate limpide, dato che non vi sono viste panoramiche, possono quindi andar bene anche le giornate coperte. Camminata adatta a tutti, apprezzata particolarmente dagli amanti della natura, breve ed essenzialmente priva di dislivello. E’ necessario prestare attenzione a dove si cammina, poiché nell’erba alta sono presenti buche, massi e resti del paesino nascosti, nonché è vivamente consigliato coprirsi bene le caviglie e la parte bassa delle gambe per evitare le possibili punture di zecche, la zona infatti ne è altamente infestata, assolutamente da evitare in primavera ed estate.

Il percorso: Il percorso inizia dal ponte che attraversa il Torrente Mis, alla fine della valle Canal del Mis (vedi punto su mappa 1). Ci si incammina quindi per la stradina asfaltata, che diviene quasi subito sterrata, dentro al bosco e seguendo parallelamente il Torrente Mis. Sono 1,6 km. di bellissima e rilassante stradina, interamente in piano ed immersa nel verde del bosco, silenziosa e non troppo frequentata.

 

Stradina sterrata
La stradina sterrata, parte iniziale del percorso.

 

Stradina sterrata
La stradina sterrata, parte iniziale del percorso.

 

Stradina sterrata
La stradina sterrata, parte iniziale del percorso.

 

Stradina sterrata
La stradina sterrata, parte iniziale del percorso.

 

Si arriva dopo questo tratto ad un tornante, sul quale è posto un grande cartellone in legno, che illustra la storia del paesino di California. Oltre il cartello un sentiero esce dal tornante e si addentra nella boscaglia (vedi punto su mappa 2).

 

Bivio
Bivio al tornante.

 

Cartello bivio
Cartello illustrativo al bivio.

 

Si prende questo sentiero, superando un piccolo ponte sul Torrente Mis, fino a giungere al vicino paesino abbandonato di California (vedi punto su mappa 3).

 

Ponte
Ponte sul torrente dopo il bivio.

 

Ponte
Ponte sul torrente dopo il bivio.

 

Cartello
Cartello che indica l’arrivo al paesetto abbandonato di California.

 

Del paesino di California, rimangono solamente alcuni ruderi abbandonati, la vegetazione e l’erba alta ne invadono gli ambienti. Di tanto in tanto ci si imbatte negli enormi massi che sono franati dai colli con l’alluvione.

 

California ruderi
Ruderi del paesino abbandonato di California.

 

California ruderi
Ruderi del paesino abbandonato di California.

 

California ruderi
Ruderi del paesino abbandonato di California, si notano i massi dell’alluvione.

 

California ruderi
Ruderi del paesino abbandonato di California.

 

California ruderi
Ruderi del paesino abbandonato di California.

 

California ruderi
Interni dei ruderi abbandonati di California.

 

In conclusione il percorso è privo di difficoltà, la lunghezza e il piccolo dislivello rendono la passeggiata adatta a tutti. Da prestare attenzione al terreno, quando ci si avventura nei prati alti. La stradina è inizialmente ampia e sterrata, per diventare sentierino stretto dopo il bivio del tornante. Non ci sono strutture di ristoro aperte ne fonti d’acqua dove rifornirsi e nemmeno punti adatti alla sosta.

La storia: Gosaldo: Il nome è stato attestato dal 1148 come Agosaltum e potrebbe derivare dal longobardo Gausoald. Era una località di confine tra la diocesi di Belluno e il principato vescovile di Trento, dove vi furono costruite delle fortificazioni. Il paese fu colpito duramente dall’alluvione del 1966, la quale spazzò via intere frazioni.

 

 

California: Era una frazione nel comune di Gosaldo che fu totalmente distrutta dall’alluvione del 4 novembre 1966. Il paesetto sorse a metà dell’800, attorno a una semplice osteria “Alla California”, in richiamo dell’omonimo stato americano e della corsa all’oro; di questo periodo infatti è l’apertura della miniera di mercurio. Esaurita la vena, il paese subì l’emigrazione verso l’estero, tendenza che si invertì dal dopoguerra grazie alla spinta del turismo. L’osteria si ampliò in albergo e ristorante per offrire una luogo ideale per una vacanza immersa nel verde. Tutto venne spazzato via la notte del 4 novembre 1966: le forti piogge dei giorni precedenti ingrossarono i torrenti Mis e Gosalda, che si univano proprio sotto l’abitato di California. La piena travolse tutto provocando danni lungo tutta la Valle del Mis. Gli abitanti di California che si salvarono furono trasferiti a Villa Sant’Andrea di Gosaldo, in quanto l’alluvione rese irrecuperabile l’abitato di California.

 

 

Print Friendly, PDF & Email
Precedente Capanna Bellavista - Cima Sappada Successivo Forte del Sasso di San Martino - Canale di Agordo